programma estivo

Se doveste per isbaglio leggere in inglese, volevo avvisarvi che sto curando delle bundles… quella di fantasy è live e ne sto preparando una di fantascienza per la Worldcon.

Sono anche in attesa di scoprire se ho qualche panel alla Worldcon, quindi per settembre avrete senz’altro un resoconto della Worldcon insieme alla mia esperienza su questo “bundling” che al momento è disponibile solo in inglese, ma si sa che l’Italia è indietro…

A luglio usciranno Bello e Impossibile e Favole Rivedute e Corrette insieme alle interviste dei relativi personaggi. Sto facendo tutti i lavori di formattazione adesso, perchè nei prossimi tre mesi ho poco tempo.

Quest’estate ho Dean Wesley Smith come beta-reader…  Quindi ho preparato una specie di scaletta di cosa scrivere (tre romanzi in tre mesi, minimo 30mila parole per chi non sa l’inglese). Non sono in grado di sapere in anticipo quanto sarà lungo il romanzo, ma più o meno siamo intorno alle 40-50mila parole (e non mi chiedete quanto fa in battute, non lo so, ormai uso il metodo inglese per calcolare la lunghezza dei miei scritti).

Dato che inizio il 1° giugno, sto cercando di fare tutto il resto adesso che poi ho 1 settimana di ferie a giugno e la Worldcon a agosto, quindi solo luglio è completo. Inizio con un fantasy a Terra d’Argento, poi il 3° dei vampiri a luglio (è più complesso e se non lo finisco, continuo ad agosto, sperando comunque di finire prima di partire per la Worldcon), poi scrivo uno di fantascienza non collegato a Star Minds

Sempre per chi non sa l’inglese: se completo i 3 romanzi in 3 mesi, posso fare 2 online workshops da 300$, se ne completo 2 in 3 mesi, ne posso fare 1. Se non tre, almeno due penso di scriverli, quindi è già una mezza vittoria.

Poi ovviamente avrò bisogno di un po’ di tempo per tradurli… Ad agosto, comunque, potrete leggere la mia prima (e per ora unica) storia di spie che uscirà sia in italiano che in inglese. Buona estate! 🙂

Annunci

Star Minds ma non troppo

Yash e Ryo_resizeE’ un’intervista a dei personaggi! Ho messo insieme un po’ di domande e ho cominciato a farle ai miei personaggi. Sul blog inglese è Samantha che conduce le interviste (dopo Brenda, la “giornalista” di Books of the Immortals – Earth), ma dato che le loro storie non sono ancora state tradotte… per ora qui ci sono solo interviste botta e risposta con i personaggi!

In questo caso una storia autoconclusiva, “Yash e Ryo persi nella Via Lattea“, che inizia nell’universo di Star Minds ma finisce in una dimensione parallela. Forse un giorno pubblicherò anche le storie della Lega, per ora accontentatevi di questo racconto lungo.

E’ un argomento che mi sta molto a cuore e che qui ho sviluppato in maniera molto diversa rispetto agli “Amori Maschili su Terra d’Argento“. Soprattutto, è il primo personaggio ufficialmente asessuale della sottoscritta (su Terra d’Argento non ci sono tutte queste etichette, quindi gli asessuali sono molto più nascosti). Spero di scriverne altri in futuro, ma ancora non mi sono rimessa a scrivere Star Minds Interregnum, impelagata come sono con Terra d’Argento!

La copertina è di una brava illustratrice russa che ho trovato su DeviantART.

Dimmi qualcosa di te (nome, età)…

Mi chiamo Yashvardan Samara, sono nato su Ypsilanti, un pianeta matriarcale delle Nazioni Stellari venticinque anni fa.

Descriviti in dieci parole o meno.

Sono un atleta, capelli castani, occhi grigioverdi.

Hai un nemico o una nemesi? Se sì, chi è e come è diventato un nemico?

La mia famiglia è il mio nemico. Sono scappato dal mio pianeta perché mi hanno chiuso in cantina e la mia “ragazza” mi ha costretto a scopare con lei. E se pensate che gli uomini non possono essere stuprati dalle donne, meglio che facciate una ricerca sul vostro internet, sono sicuro che ci sono un sacco di casi di stupri maschili.

Sicuramente ci sono parecchi casi in inglese, non ho fatto la ricerca in italiano. Hai una relazione? Se sì, con chi e cosa ti piace di lui/lei?

No, sono asessuale, non mi interessa una relazione. Soprattutto dopo essere stato stuprato.

Quale è la sfida più grossa che devi affrontare?

Sopravvivere al trauma. E rimanere vivo e libero.

Dimmi della tua famiglia.

Non voglio parlare della mia potente madre e del suo docile marito.

Dimmi qualcosa di interessante o inusuale su di te.

Ho vinto delle medaglie come ginnasta e come corridore. Ma non era sufficiente per mia madre, voleva delle nipotine, così mi ha costretto a frequentare la ragazza prepotente.

Passiamo all’altro baldo giovane che sembra cinese o giapponese, ma è un alieno Umanoide. Dimmi qualcosa di te.

Sono Ryo Hanashima, figlio di un boss mafioso di Xi-kong, Il Pianeta Patriarcale delle Nazioni Stellari (sì, tutte maiuscole, grazie!)! Sono di qualche mese più vecchio di Yash, che è il più bel ragazzo che ho mai visto in vita mia!

Descriviti in dieci parole o meno.

Lunghi capelli neri e tatuaggi della Famiglia.

Quale è il tuo ruolo nella storia?

Mmm. Buona domanda. Yash e Birgit mi hanno salvato da uno “stupro correttivo” e sono rimasto incantato. Yash è bellissimo. Se non fosse così traumatizzato, lo avrei già baciato fino a togliergli il fiato!

Quindi come ti relazioni con lui?

*sospiro* Siamo solo amici… Ce ne siamo andati insieme dalle Nazioni Stellari… non volevo che fosse arrestato dalla Polizia Galattica…

Quale è la sfida più grossa che devi affrontare?

Rimanere vivo e libero. Sperando prima o poi di riuscire a sedurre Yash!

Dimmi qualcosa di interessante o inusuale su di te.

Ho un drago serpentino sulla schiena e la coda del drago sul mio braccio sinistro arriva sul lato del collo. E sono bravo alle corse di macchine volanti e motosoniche.

Dietro le quinte di Star Minds

La mente stellata di Barbara G.Tarn

Traduzione di un guest post per una richiesta di spiegazioni su Sylvania dopo la lettura di Star Minds Frammenti – Donne.

Mi è stato chiesto di approfondire la nostra galassia come la vedo nella mia serie di science-fantasy Star Minds, soprattutto per quanto riguarda il pianeta tossico per il cromosoma Y, Sylvania.

A parte gli estratti da altre storie, il punto di partenza per questo approfondimento è il racconto Soldatessa. Nella primissima versione di Angelo Tecnologico, le Sylvaniane erano autofecondanti.

Estratto da Angelo Tecnologico versione 3

Maela_resizeNon vi riproducete come noi? – chiese Claudia incerta. – Maschi con femmine?

No. – Maela alzò le spalle. – Facciamo tutto da sole. Intorno al ventesimo anno il nostro corpo raggiunge la maturazione fisica e rimaniamo automaticamente incinte.

Autofecondazione? – esclamò Claudia incredula.

Sì – sorrise Maela. – Ci succede di nuovo ogni dieci anni. Nasciamo tutte femmine con questa capacità di autoriproduzione.

Non molto scientifico, lo so. Può funzionare nel fantasy con la magia, ma non proprio con la fantascienza. Così ho cominciato a fare ricerche e ho scoperto che l’autofecondazione esiste attraverso lo sperma creato dal midollo osseo, che permette di mettere al mondo una bambina che è quasi un clone della madre. Da cui Sylvania ha acquisito Centri di Fecondazione dove le donne possono rimanere incinte da sole o con la compagna, usando le cellule del loro midollo osseo per creare lo sperma.

Estratto da Star Minds Frammenti – Donne (Soldatessa)

Sei tu che guardi Erika in maniera malsana – replicò Juna. – Credo che dovresti andare al centro di fecondazione. Hai quasi vent’anni e hai avuto un assaggio di cosa significa essere madre. Fatti una gravidanza vera.

Sorpresa, Maela la guardò.

Pensi che dovrei? – chiese.

Certo. – Juna annuì, decisa. – Erika sarà contenta di avere una sorellina e l’esperienza ti aiuterà a superare questa folle gravidanza.

Maela ci pensò su. Una gravidanza normale che sarebbe durata nove mesi. Sperma creato dalle cellule del suo midollo spinale, una forma di autofecondazione perfezionata su Sylvania perché il cromosoma Y ci viveva troppo poco.

Guardò la piccola Erika, ora in braccio alla madre. Entrambe brune e molto simili. “Una piccola me” pensò addolcendosi al pensiero. “Una bambina…”

Devo prendere un appuntamento al centro di fecondazione? – chiese illuminandosi.

Mm, no, ma credo che devi fare domanda per la maternità, prima. Io intendo prolungare la mia licenza di un altro anno, quindi posso starti vicina mentre aspetti – rispose Juna, sollevata dalla decisione di Maela.

Allora mando subito la domanda! – decise Maela balzando in piedi e precipitandosi al computer vicino al muro.

La malinconia era svanita. Era di nuovo eccitata. Avrebbe avuto una bambina, alla maniera di Sylvania. La vita era bella.

Erika assomiglia a Juna e Dadina è la piccola copia di Maela. Sono sorellastre solo perché le madri vivevano insieme quando sono nate. Ecco Sylvania spiegata a una donna di un altro pianeta:

Extratto da Mercanti di Schiavi (Star Minds libro terzo)

Mercanti di schiavi_resizeSe hai così tanta voglia di maternità, vieni con me su Sylvania – suggerì. – Abbiamo perfezionato l’autofecondazione, e potrai avere una bambina senza il contributo di nessun uomo.

Davvero? – Gli occhi di Kelikana si spalancarono per la meraviglia. – Come?

Creiamo lo sperma usando le cellule del midollo spinale, così possiamo fecondarci. E le neonate sono tutte femmine, dato che abbiamo solo il cromosoma X.

Oh. – Kelikana meditò sull’informazione. – E’ così che hai avuto Dadina?

Sì.

E come le allevate? Un genitore? Comunità?

Fino a cinque anni con la madre, che spesso, ma non sempre, ha una compagna. Poi c’è la Casa delle Bambine. Non per la mia Dadina, però, dato che l’ho portata via da Sylvania prima che ci dividessero.

(…)

So che la società su Sylvania non ha bisogno degli uomini per tirare su le figlie, ma il resto della galassia pensa che due genitori di sesso opposto siano la cosa migliore per farli crescere sani ed equilibrati – disse Kelikana esprimendo i suoi dubbi.

So che la maggior parte delle società Umanoidi ha bisogno di entrambi i sessi per riprodursi – rispose Maela. – Tu vieni da un pianeta matriarcale dove l’importanza degli uomini è minore rispetto ad altrove.

Ma il vostro metodo li rende specie in via di estinzione!

Sono comunque condannati su Sylvania, e le donne vengono da tutta la galassia per avere bambine senza gli uomini – assicurò Maela. – Che sia concezione partenogenica o sperma creato dal midollo spinale, la donna può avere una figlia biologica e sana come la mia Dadina.

Quanto al rapido decadimento del cromosoma Y, avevo trovato articoli in inglese a cui avevo collegato la teoria del circuito temporale artificiale dopo aver letto di un uomo che aveva perso il suo time-lock e invecchiava di un anno all’ora finché è morto, che era una cosa a cui avevo già pensato (il cromosoma Y che vive un anno in un’ora, o quattro giorni, suonava come una storia divertente da scrivere).

SMFdonneDato che avevo introdotto l’idea di time-lock in questo universo, la teoria era perfetta per Sylvania, rendendola più verosimile nella scienza metafisica. Il mio gruppo di scrittori anglofoni ha avuto commenti diversi su questo racconto, anche contraddittori, con una persona che ha detto “il ragazzo doveva reagire diversamente” e un’altra che ha detto “dato che è l’esperienza che fa crescere una persona, come lo hanno nutrito e come si è sentito?” Avrei probabilmente potuto espandere l’idea del figlio di Maela, ma dato che la storia era dal punto di vista di Maela, l’ho reso solo molto silenzioso (e un assaggio di come si è sentito viene raccontato in Star Minds Seconda Generazione): probabilmente non è abbastanza maturo per parlare anche se il suo corpo ha tredici anni!

Prossima puntata: Soldatessa, il racconto! E’ incluso anche in Star Minds Frammenti – Donne e in Star Minds Frammenti.

 

Aggiornamenti

Sottoscrivi la newsletter aperiodica per avere racconti gratuiti in esclusiva o sconti per i miei ebook! La prima avrà un racconto inedito illustrato da Silvano Beltramo. Questo è un assaggio dei disegni. Come si intuisce, si tratta di un racconto della serie Star Minds.

seth4blogSono in arrivo le nuove edizioni cartacee di Barbara Sangiorgio. Storie di Neve è stato integrato con un altro racconto anni 80. Ho aggiornato l’ebook e rimpolpato il cartaceo.

Probablilmente il PDF del racconto extra sarà disponibile o su questo blog o nella newsletter – o su richiesta. Se hai Storia di Neve originale, chiedimelo! 😉

Prossimo titolo Yash e Ryo persi nella Via Lattea, in arrivo la prossima settimana… Un po’ Star Minds, un po’ un altro futuro alternativo (di cui non ho ancora pubblicato le storie), è la storia di un asessuale e di un gay in fuga dalla Polizia Galattica…

Per ora è tutto! 🙂

Buon 2016

Primo post dell’anno (più o meno), quindi gli auguri sono d’obbligo. Anche se molti grandi della musica e del cinema ci stanno lasciando in questo funesto mese, ma d’altronde si tratta di anno bisestile… Andiamo avanti, va’! 🙂

Dunque, nuovo titolo in e-book, “anticipo” su Amori Maschili a Terra d’Argento volume 2 che uscirà alla fine dell’anno: Amrendra – Principi Gemelli.

C’era una volta un regno che seguiva le tradizioni e la cultura del sud, ma era diverso dagli altri per due cose principali: aveva quattro stagioni invece di tre, guidate dai monsoni, e aveva gemelli di sangue blu, perciò c’erano sempre due re intercambiabili…

“Il guerriero del nord”

Il primo amore (non corrisposto) del principe ereditario.

“I giullari”

Intrattengono la corte del Lakeshi e il suo pervertito re.

“Gemelli di sangue blu”

Rohit e Rahul dell’Amrendra imparano a conoscersi e si preparano a regnare insieme.

AmrendraGemelli_resizeQuesto weekend mi dedicherò ai cartacei e spero di poter annunciare Kilig la Spada all’inizio di febbraio insieme alle nuove edizioni degli altri tre (Star Minds la Trilogia, Star Minds Frammenti e Amori Maschili a Terra d’Argento)…

Mi sono comprata un libro sulle proporzioni dei manga e sto facendo un po’ di chibi su Star Minds. Poiché Star Minds Kids per ora è senza parole, magari lo posterò anche qui…

Alla prossima comunicazione! 🙂

La versione a stampa!

Ovviamente Star Minds Frammenti è andato live anche su Apple (vedi tutti i link nell’apposita pagina), comunque c’è di nuovo la promozione su Lulu: la versione stampata ha le spese di spedizione gratuite! Se preferisci il cartaceo, affrettati!

april_freeshipping_itStar Minds – la Trilogia (stampa)

Star Minds Frammenti (stampa)

Buon weekend e buona lettura! 😀