Tag

,


Mentre facevo una ricerca su Smashwords sulle copertine di non-fiction, ho trovato questo ebook:

Come diventare uno scrittore indie di Pierluigi Tamanini. Era gratis, così l’ho scaricato e l’ho letto in un’oretta mentre meditavo sul mio (che però è in inglese, ancora non ho scritto la versione italiana).

E’ partito bene, ma si è un po’ perso su Amazon, confondendo KDP con KDP Select o Unlimited. Per non parlare dell’inutilità del Match Book quando non esiste una versione cartacea del libro (che lui sconsiglia).

Un po’ troppo Amazon-centrico, tra l’altro. Lo ringrazio per i numeri e le informazioni sulle tasse, ma il resto mi sembra poco attuabile.

E ignorare Kobo a cui si può accedere direttamente anche con interfaccia italiana, mi sembra ignorare una grossa fascia di lettori. Io vendo sia su Amazon.IT che su Kobo i titoli italiani…

Va be’. Forse prima o poi scriverò anch’io il mio vademecum per autori indipendenti in italiano. Per ora sto scrivendo la versione inglese per scrittori che hanno l’inglese come seconda lingua! 🙂

Adesso torno al mio letargo estivo… sto traducendo, comunque, forse a fine estate uscirà qualcosa di nuovo! 🙂 Ma quest’anno la pubblicazione sta andando a rilento, anche per un re-branding di alcune copertine, il mettere su il sito di Unicorn Productions e migliorare la scrittura stessa – in inglese, ma poi verrà riportata in italiano.

Prossimamente un’altra recensione e un’intervista con la mia nuova cover artist! 🙂

Annunci