Avviso da appendere sul tavolo di lavoro di ogni creativo


Facebook, Tumblr, sito personale, Goodreads, Shelfari, Twitter, social network vari…

MA NON FAREI MEGLIO A DISEGNARE/SCRIVERE/CREARE?

***

La miglior strategia di marketing: produrre altro materiale.

Producendo tanto si migliora la qualità (teoria delle 10.000 ore o del milione di parole inutili prima di scrivere un capolavoro).

Producendo tanto aumenta la visibilità (ammazzarsi a fare pubblicità a un solo libro/art book/fumetto è puro suicidio).

Quando mi perdo sui social network mi devo ricordare:

MA NON FAREI MEGLIO A DISEGNARE/SCRIVERE/CREARE?!

Buone creazioni! 🙂

Annunci

3 thoughts on “Avviso da appendere sul tavolo di lavoro di ogni creativo

  1. Ciao, sono sempre io!
    Sto recuperando un po’ di tuoi post… sono arrivato fino al 2010! Questo mi ha colpito particolarmente.
    Sono assolutamente d’accordo. Basta perdere tempo in cavolate. Scrivere, scrivere e scrivere, niente scuse.
    Come è scritto nel link, la passione è tutto, la passione è il talento, si coltiva.
    Per citare un amico con cui parlavo di Tarantino: “Sì, ma è Tarantino…”. Tarantino un ca***! Tarantino è diventato Tarantino perché ha dedicato anima e corpo alle sue sceneggiature, giorno dopo giorno. Ovvio, se sei un brocco difficilmente diventerai bravo. Ma la passione (quella vera, quella appunto che ti fa sentire felice se scrivi e male se non lo fai) è quella che distingue i brocchi dagli altri.
    In un certo senso, ringrazio di aver perso il lavoro 7 mesi fa, perché non ho mai scritto così tanto e non mi sono mai sentito così bene come ora. Si va avanti di stenti, ma ho compreso l’importanza dello scrivere tutti i giorni. E magari un giorno qualcuno dirà di me: “Sì, ma è lui…”. E io risponderò: “Io un ca***!”.
    Per cui sì: scrivere, scrivere, scrivere. Sempre.

    • bravo! 🙂
      La nostra “discussione” sull’altro post mi ha portato a meditare su una “chiamata alle armi”… adesso medito e aggiorno! 😉
      Non ti ho chiesto come stai a inglese… perchè il blog anglofono è molto più aggiornato di questo. Dei miei tre pseudonimi questo è quello che vende di meno (5 copie in 2 anni, la metà a persone che mi conoscono…), quindi a volte mi chiedo se vale la pena che scrivo un post sull’essere autore indipendente in Italia…

      • Il mio inglese purtroppo è scarso (brutta mancanza), ma volentieri leggo sull’altro blog, un modo per migliorare…
        Sulla situazione italiana non mi pronuncio… ci sono molte cose di cui non varrebbe la pena parlare. Per questo le scrivo!
        Ora mi dedico alle mie 3 ore di scritture 😉
        Buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...