Tag

, ,


Mi fa piacere ricevere 300 visitatori in 3 giorni per aver postato le mail che girano… è dunque un buon metodo il mio, quello di “rendere pubbliche” queste mail che vagano nelle nostre caselle e che i nostri amici girano a tutto spiano (perchè “non si sa mai”, fosse vero)?

Praticamente tutte le mail di avvisi vari si sono rivelate leggende metropolitane – a volte usando nomi di persone vere che poverine si trovano messe in mezzo non si sa se per uno scherzo di qualcuno o cosa. Come ho aggiunto nel disclaimer, parrebbe che c’è un sito dove si può controllare se queste catene di S.Andrea sono bufale o no.

Credo che continuerò nella mia missione di postare qui tutte le mail che ricevo e che non ho intenzione di rigirare (una cosa che non ho mai fatto, cari amici, quindi è inutile che continuate a mandarmele, haha) e lascio il disclaimer in evidenza così poi siete liberi di commentare se è una bufala o no. E intanto dovrei proprio spammare i miei amici troppo creduloni con questo post… 😀

Non si sa mai… dovessimo tutti imparare qualcosa… Anzi, aggiungo il Disinformatico – Serivizio Antibufala nel blogroll e levo l’evidenziazione del disclaimer, va’!

Annunci