Tag


Dopo Alain Delon era il mio attore francese preferito. Era anche più giovane, tra l’altro. Entrato nella mia vita nei primi anni 80 come “professore più bello di Francia” nel Tempo delle mele, nonchè protagonista di Passione d’Amore, ho seguito la sua carriera a sprazzi, anche se in realtà ho visto pochi dei suoi film e solo Marianna Uccrìa al cinema.

Ho anche avuto l’onore e il piacere di incontrarlo nel 2006 al salone del libro di Parigi. Presentava un suo romanzo basato sui suoi ricordi di marinaio adolescente, conferenza a partecipazione esclusivamente femminile di tutte le età (be’, diciamo dai trent’anni in su). Non ho fatto la fila per farlgielo firmare, ma è stata un’occasione fantastica.

Non sapevo neanche che era malato. Ho letto su Ciak che era morto, su IMDB di cancro. Mi mancherà (manco ci conoscessimo sul serio) e mi dispiace che a Roma non si vede più France  2, forse non sarei cascata così dalle nuvole quando ho letto la notizia (e ho riletto il nome due o tre volte per sincerarmi che non mi ero sbagliata). Riposi in pace.

Su una nota meno deprimente, sempre il ciclo RAI1 su Bollywood ha trasmesso Swades, che comunque è un melodramma di cui avevo sentito parlare in un articolo francese… era sulla lista dei film da comprare, e c’è ancora, dato che il doppiaggio (e la probabile mutilazione) lasciavano a desiderare. Shah Rukh Khan non è bello, recita in maniera troppo istrionica, ma per me ha una faccia simpatica. Devo ancora vederlo in una commedia alla Dostana, ma attendiamo fiduciosi… non è diventato il numero uno di Bollywood (ha la mia età) interpretando commedie. In India si preferisce ancora il melodramma! 😉

Annunci