Incredibile ma vero, nonostante il caldo (e il mio odio per l’aria condizionata) sono andata ben due volte al cinema nell’arco di una settimana (e nonostante alcuni cinema continuino ad applicare la “chiusura estiva” di tre mesi, si vede che negli altri nove guadagnano bene).

Prima ho visto Fratellanza-Brotherhood di Nicolò Donati. Che dire, i vichingi (danesi) sono molto più appassionati dei cowbuy (americani) sotto tutto quel ghiaccio! 😉 Facce sconosciute (almeno per noi) e “normali” per una storia d’amore decisamente diversa dal solito, circondata da violenza e che mi ha fatto pensare a L’Onda, The Believer, American History X e Il Prete senza avere molto a che vedere con nessuno dei suddetti. La storia: in Danimarca due neo-nazisti si innamorano, amore più contrastato di così manco Romeo e Giulietta. C’è del marcio in Danimarca? A parte i neo-nazi, non ne ho visto…

Qualche giorno dopo è toccato a “Che fine ha fatto Osama bin Laden” (titolo originale Where in the world is Osama bin Laden che ha un po’ più di doppio senso) del  documentarista “rivale” di Michael Moor, Morgan Spurlock (ancora più matto, visto che le cose le prova sulla sua pelle – vedi Supersize Me oltre a questo film…). In questo film il nostro decide di eliminare Osama bin Laden prima della nascita del suo pargolo, al fine di farlo crescere in un mondo sicuro.

Docu-film del 2007 probabilmente mai doppiato, infatti il cinema esponeva un cartello “copia unica in versione originale con sottotitoli in italiano” – peccato, perchè merita. Il viaggio di Morgan attraverso il medio Oriente è tragicomico e insegna qualcosa anche a noi sulla tolleranza verso le altre religioni (e l’intolleranza di certi verso gli americani, è stato trattato peggio in Israele che in Arabia Saudita o Afganistan…).

Bella canzoncina (come da titolo originale) e bei sorrisi finali sui titoli di coda dei vari intervistati, che magari lì per lì durante il film erano parsi trucissimi e poi hanno dimostrato attraverso quei sorrisi di essere umani anche loro. Da vedere per chi vuole conoscere e capire, e spera nella pace mondiale.

Annunci