Per venticinque anni ho scritto col narratore onniscente, in quanto andavo per istinto. Poi ho scoperto il narratore immerso a un corso di scrittura con Franco Forte nell’ormai lontano 2003 (sembra una vita fa…). Quindi volevo disquisire un attimo sui pro e i contro dei vari punti di vista.

Prima persona (dette anche “storie in io” come diceva Brunella Gasperini)

Dà un senso di sicurezza su chi sia il narratore, non lascia dubbi, ha limiti nella conoscenza degli eventi, permette al lettore di entrare dentro il personaggio narrante, MA la storia è vista da un solo punto di vista e l’autore non deve dimenticare che se l’io narrante non era presente all’evento, l’evento non può essere narrato, neanche con la scusa “Ho saputo poi…” – quella non vale. Per me è un GROSSO limite.

Terza persona immersa – un solo personaggio a libro

è un po’ come le storie in “io” – e l’autore potrebbe essere tentato a passare al narratore onniscente senza accorgersene.

Terza persona immersa – un piccolo numero di personaggi

Dà profondità a un limitato numero di personaggi e concede diversi punti di vista, permette una storia variegata, ma c’è la possibilità che alcuni personaggi siano meno interessanti di altri e l’autore potrebbe essere tentato di dare più spazio a uno o all’altro.

Terza persona immersa – tanti personaggi

Dà un senso di epicità, permette di seguire diverse trame, MA rimane difficile seguire le varie teste e si rischia di perdersi in inutili sottotrame.

Terza persona onniscenge

Si muove da una testa all’altra o rimane esterno a piacimento – sembra il più facile, ma in realtà è il più difficile da sostenere per un intero libro senza confondere il lettore. E poi l’autore tende a interferire con i suoi commenti e i personaggi sono superficiali per il lettore.

Per mio gusto personale uso la terza persona immersa in massimo 5 protagonisti e qualche personaggio secondario ove necessario. Sicuramente non saltello più da una testa all’altra come ho fatto per anni – anche per questo tutto ciò che ho scritto prima del 2003 va riscritto con cognizione di causa! 😉

Buona scrittura

 

Annunci