Tag


Mi sono comprata anche l’altro libro di Linda Falcone, reperibile sul sito di The Florentine o in librerie selezionate. Questo si intitola

Italians Dance and I’m a Wallflower

ed è stato scritto prima di quell’altro (If they are roses). Lo stile è tuttavia lo stesso, e il confronto tra le due culture sempre molto simpatico. Io continuo a non riconoscermi nel ritratto che lei dà degli italiani (anche se conosco alcuni così), ma non mi riconosco neanche negli americani… sarò apolide nel cuore?

Penso che per chi sta imparando l’inglese, questi due libri siano una simpatica lettura: l’inglese è realtivamente semplice e utilizzato per spiegare detti o parole italiani (ovvero traduzione a fronte), quindi se avete una conoscenza base minima, potete senz’altro godere di questa lettura.

Inoltre è interessante lo studio e confronto tra le due culture, e potreste scoprire che l’America non è quella dei film e telefilm (cosa che io ho già appurato tramite i miei svariati amici sparsi per gli States, ma lo so che se uno non ci sbatte la capoccia non ci crede).

Se io ho una mentalità più inglese che italiana, sarà perchè sono cresciuta in terre francofone? Boh! Io mi ritengo internazionale e spero che avremo presto un mondo senza frontiere nè barriere linguistiche o di altro tipo…

Annunci